Ruoli e sessi nella pizzica

Dopo il morso della tarantola, anticamente si notava che la persona appariva in uno stato di trance senza alcuna reazione; ma un ballo durante la suonata di alcuni strumenti tra cui il tamburello, stimolava la persona morsicata dal ragno e avveniva la guarigione.

Attualmente la pizzica rappresenta una tradizione tipica salentina, anche se in origine quindi apparteneva ad un’area più estesa e veniva chiamata “pizzica pizzica” e riferita a musiche e danze di guarigione. A dire il vero, i confini del Salento sono stati ampiamente scavalcati, come a riconoscere la popolarità di un ballo che dilaga in Italia con un numero sempre maggiore di appassionati.

Oggi l’antica danza ha perso quasi del tutto il ruolo terapeutico e si svolge in due: i patner si trovano ad essere legati dal ritmo e dal movimento e il legame che si stabilisce tra loro è di tipo ancestrale ed affonda la sue radici anche nel comportamento amoroso. Ma se si pensa che la pizzica si ballava soprattutto in raduni familiari, e il ballo poteva avvenire tra un fratello ed una sorella o tra il nonno e la nipotina, si comprende che la pizzica non è solo comportamento amoroso. La pizzica può essere ballata anche tra due uomini ma in questo caso, più che un momento di divertimento o di apprendimento dei passi, la pizzica diventa competizione, ed il ballo diventa allora un momento di sfida in cui ci si confronta, esibendo doti di agilità, creatività e prestanza fisica.

In ogni caso, danzare insieme la pizzica è un’esperienza affascinante e un’occasione per riscoprire un canale di comunicazione verso gli altri. Nella danza con un patner, la propria persona dev’essere in armonia con l’altra, deve sentirsi una proiezione di energie verso il patner, cosicchè la danza a due diventa una forma di conoscenza, non solo del proprio corpo ma anche di quello del patner.
Quando la pizzica diventa anche sensualità, la donna esprime la propria femminilità anche indossando ampie gonne e ampi foulard, mantenendo i capelli sciolti, avvicinandosi all’uomo e allontanandosene, invitandolo con lo sguardo e movimentando la danza.
La pizzica è sena dubbio un ballo che richiede un ruolo, da parte dell’uomo, di forza e virilità, con movimenti marcati e decisi.

La pizzica insomma, è un incontro tra due persone, ha bisogno di condivisione, è una danza intima e sensuale ma anche di gioco e di relazione, che ha bisogno dell’uomo e della donna ma non solo. Si può dire che talvolta l’uomo mette in risalto le qualità della donna in una stretta intimità, e talvolta prevale la competizione oppure il puro divertimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.